Pompei

Una delle Mete più ambite dal turista che viene a visitare Ll città di Napoli.
Pompei Scavi è il sito archeologico più importante della Campania. I suoi scavi costituiscono una straordinaria testimonianza del mondo antico presente in Italia.

L’antica città fondata nel VII secolo a.C., visse il suo massimo splendore dall’80 a.C. in poi.
Fu vittima dell’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. la quale fù sepolta da una pioggia di cenere e lapilli.
Solo nel 1748 grazie a Carlo di Borbone furono intrapresi operazioni di scavi i quali portarono alla luce l’antica Pompei.




Gli scavi sono durati circa due secoli, ci sono stati importanti ritrovamenti tra cui la famosa Villa dei Misteri disseppellita nel 1930.
Gli ingressi agli scavi sono tre, il primo Porta Marina di fronte alla stazione del treno, il secondo da piazza Esedra, il terzo Piazza Anfiteatro in prossimità del centro della città moderna. 

necropoli

Per visitare bene gli scavi non basta una sola giornata.
Entrando dall’ingresso di piazza Anfiteatro a sinistra si apre la Necropoli di Porta Nocera edificio funerario. Più avanti troviamo l’immenso Anfiteatro capace di ospitare 20000 spettatori.

anfiteatro

Passando l’Anfiteatro ci immettiamo su via dell’Abbondanza centro della vita commerciale dell’antica città, qui ritroviamo alcune case di notevole importanza, tra le più importanti abbiamo; la Casa di Loreius Tiburtinus e la Casa dell’Efebo.
Da visitare ci sono anche le Terme Stabiane divise in zona femminile e maschile.
In una stradina adiacente alle terme troviamo il Lupanare (ingresso vietato ai minori)

lupanarevii-12-18-0018b

dove donne schiave esercitavano il più antico mestiere del mondo, infatti troviamo una serie di dipinti che narrano le vicende.
Sempre a pochi passi da qui troviamo il Grande Teatro che ancora oggi ospita eventi di spettacolo e musica.
Alla fine di Via dell’Abbondanza ci riversiamo nel Foro, la piazza principale il cuore della città dove troviamo il Tempio di Apollo.
A nord troviamo il Macellum, mercato alimentare.




Mettendoci poi su via della Fortuna troviamo una serie di case lussuose tra cui la Casa dei Di oscuri, La casa degli Amorini Dorati con raffinati dipinti, la Casa del Fauno dove è stato ritrovato un famoso bronzetto (conservato al MANN).
Attraverso la strada dei Sepolcri arriviamo alla lussuosa Villa di Diomede, e la celebre Villa dei Misteri

villa_dei_misteri

ritrovo di aristocratici intellettuali con l’intento di vivere un posto circondato da cultura Greca, famosi sono gli Affreschi presenti nella villa .

Dal 1996 su ordinanza della Soprintendenza Archeologica di Pompei la prestigiosa Azienda vinicola Mastroberardino, ha avviato il ripristino di alcuni vigneti coltivati in epoca romana all’interno della città di Pompei, questo grazie alla conservazione di alcune tracce conservate dall’eruzione del ’79.

Terminata La visita degli scavi possiamo spostare la nostra attenzione sulla Pompei Moderna, merita una visita ill Santuario della Madonna del Rosario, (fine 800) meta di pellegrinaggi.

Info: Scavi di Pompei
Indirizzo: Via Villa dei Misteri, 2, 80045 Pompei NA
Orari:
da Novembre a Marzo: 09-17.30
da Marzo ad Ottobre: 09–19:30

Telefono: 081 857 5111
www.pompeiisites.org

(Visited 41 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *